portale culturale e turistico per Genova e la Liguria
 
immagine di presentazione
1861-2011 Anniversario Unità Italia

"Tricolore Mameli - 1847"

separatore cerca nel sito e nel web con google cartoline elettroniche due minuti e mezzo separatore link a Museo Virtuale Nino Besta separatore link a pegli.com link a villapallavicini.info link al Comitato per la Difesa di Pegli e del suo Territorio link a Fin All Serramenti link all'Archivio della Toponomastica Ligure link a ghe.ra. separatore

p.i. 03851470108

separatore Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!
 
titolo stemmi e simboli
          esempi di stemmi e simboli genovesi


In questa pagina sono inseriti alcuni esempi di stemmi e simboli di Genova. La lista verrà progressivamente aggiornata con nuove immagini e descrizioni più approfondite.

Per segnalare qualche stemma da inserire nella pagina, utilizzare il form.

separatore



stemma in via caffaro Via Caffaro.

separatore

stemma su atlante Atlante del Museo Navale di Pegli.

Abraham Oerti,
"Theatro del mondo di Abramo Ortelio ..."
Serenissimae Reipublicae Genuensis Ducatus et Dominii, Nova Descrip.
opera di Johan Baptist Vrints
1608

separatore

stemma su atlante Atlante del Museo Navale di Pegli.

Frederik de Wit,
"Atlas Maior",
Reipublicae Genuensis Ducatus et Dominii, Nova Descrip.,
opera di Jan Jansson
1680 circa

separatore

stemma nel Comune di Rapallo Comune di Rapallo.

separatore

stemma sulla porta della casa di Colombo Casa di Colombo.

separatore

stemma Patres Comunis Patres Communis del Museo Galata.

separatore

stemma sul portone di Palazzo Tursi Palazzo Tursi.

Edificato per volontà di Nicolò Grimaldi, la costruzione ha inizio nel 1565. Pochi anni dopo passa alla famiglia Doria per poi diventare sede del "Comune di Genova".

separatore

stemma sulla facciata dell'Albergo dei Poveri Albergo dei Poveri.

separatore

stemma sulla facciata dell'Oratorio di S. Martino a Pegli - restauro Oratorio di S. Martino a Pegli [restauro].

separatore

stemma nel Palazzo Ducale Palazzo Ducale.

separatore

stemma sulla facciata dell'Archivio di Stato Archivio di Stato.

separatore

stemma nella Cattedrale S. Lorenzo Cattedrale S. Lorenzo.

separatore

stemma della repubblica nel 1576 1576 Stemma della Repubblica.

"le monete genovesi",
Giovanni Pesce e Giuseppe Felloni,
Stringa Editore

separatore

stemma della Serenissima Repubblica di Genova nel 1657 Proclama del Senato della Serenissima Repubblica di Genova,
29 dicembre 1657.

Lo stemma presenta le ali dei grifi rivolte verso l'alto e le code tra le gambe.

"Lo scoppio dell'epidemia del 1656 falcidiò la popolazione genovese a tal punto che i Padri del Comune concessero delle agevolazioni per l'ingresso di nuove maestranze in città affinchè non si arrivasse all'estinzione di alcune corporazioni di mestiere (Padri del Comune filza 457)".

Archivio Storico del Comune di Genova

separatore

marchio del profumiere Druello - 1680 marchio del profumiere Druello,
22 maggio 1680. [stemma non ufficiale?]

Archivio Storico del Comune di Genova

separatore

bandiera commemorativa della Repubblica di Genova - 1746 Bandiera "commemorativa" della Repubblica di Genova,
1746

Seta.

Nel cantone in alto vicino all'asta è raffigurata la Madonna che apparve al frate Candido Giusso l'8 dicembre 1746. Al centro spiccano due scudi congiunti e sorretti lateralmente da due grifoni rampanti; il primo ha lo stemma d'argento alla croce di rosso, il secondo la scritta "Libertas" in campo azzurro. La corona regia sovrasta l'insieme.

[stemma non ufficiale?]

Museo del Risorgimeno
Istituto Mazziniano

separatore

stemma dello stato militare della Serenissima Repubblica nel 1793 Stemma doppio con Croce e Libertas in banda,
1793

Acquerello su carta delle divise della milizia della Repubblica istituita dai Serenissimi Collegi.

Archivio Storico del Comune di Genova

separatore

bandiera della Repubblica di Genova - 1796 Bandiera della Repubblica di Genova,
1796

Seta.

Museo del Risorgimeno
Istituto Mazziniano





separatore

          gli stemmi impressi sulle monete


1139 denaro 1139 denaro CUNRADI REX.

La prima moneta coniata a Genova. Castello in cerchio di perline con scritta IA NU A. Croce in cerchio di perline con scritta CUNRADI REX.

Il "castello" potrebbe in realtà essere una sorta di "porta fortificata".

separatore

1139 quartari 1139 quartari o quarti di denaro.

La prima apparizione del grifo (grifone) quale simbolo di potenza in sostituzione del castello.

separatore

1556 otto denari 1556 otto denari.

Castello e "scudo con croce" coabitano sulla stessa moneta.

separatore

1594 ducatone della benedizione 1594 ducatone della benedizione.

"Sul retro si nota, come novità sistematica la nuova insegna della Repubblica stemma crociato ovale e coronato, fiancheggiato dai grifi."

"le monete genovesi",
Giovanni Pesce e Giuseppe Felloni,
Stringa Editore

separatore

1666 otto reali 1666 otto reali.

Moneta battuta su iniziativa del Banco di San Giorgio. Compare per la prima volta la raffigurazione di San Giorgio e lo Stemma con Libertas in banda.

separatore

1723 ventiquattro soldi 1723 ventiquattro soldi.

Moneta della serie San Giorgio in cui compare uno stemma doppio Croce e Libertas in banda.

separatore

1796 scudo da otto lire 1796 scudo da otto lire.

Dal 1793 compaiono le prime monete con lo stemma nuovo ritratto nello scudo da otto lire. Le code vengono ripiegate tra le zampe dei grifi.

separatore


"le monete genovesi",
Giovanni Pesce e Giuseppe Felloni,
Stringa Editore



separatore

          articoli tratti dai quotidiani


Articolo tratto da "il Giornale" del 19 08 2005

Articolo tratto da "il Giornale" del 23 08 2005

Articolo tratto da "il Giornale" del 01 09 2005 con riferimento al sito www.ilcaffaro.com

Articolo tratto da "il Giornale" del 04 09 2005

Dall'osservazione dello stemma londinese sembra però che le differenze da quello genovese siano più della sola presenza della "spada verticale in alto a sinistra accanto alla croce" e del motto alla base. Lo scudo è sormontato da un elmo e non da una corona, ai lati dello stesso non sembrano esserci due grifoni ma una coppia di draghi (vedi muso, ali e squamatura)

Articolo tratto da "il Giornale" del 08 09 2005 con riferimento al sito www.ilcaffaro.com