portale culturale e turistico per Genova e la Liguria
 
presentazione_13.jpg
1861-2011 Anniversario Unità Italia

"Tricolore Mameli - 1847"

separatore cerca nel sito e nel web con google cartoline elettroniche due minuti e mezzo separatore link a Museo Virtuale Nino Besta separatore link a pegli.com link a villapallavicini.info link al Comitato per la Difesa di Pegli e del suo Territorio link a Fin All Serramenti link all'Archivio della Toponomastica Ligure link a ghe.ra. separatore

p.i. 03851470108

separatore Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!
 
titolo Seborga, nuova prova?
          un documento del Tribunale Internazionale dell'Aia           che non si trova


Giovedì 8 giugno 2006, sui mezzi d'informazione, è tornata d'attualità la controversia storica relativa all'indipendenza di Seborga. La novità è rappresentata da una nota d'agenzia stampa (7 giugno 2006) che indica un atto/documento del Tribunale Internazionale dell'Aia (33456/06 del 6 giugno 2006) comprovante la mancanza di prove che Seborga appartenga all'Italia o ad altra potenza estera.

L'autorevolezza della fonte giuridica sembrerebbe spazzare via ogni dubbio sull'autenticità delle prove indipendentiste ma, diffidando dei documenti citati e non esibiti, ho eseguito alcune ricerche in merito.

Il fondamentale documento, per quanto citato su più siti in conseguenza della nota d'agenzia, non risulta reperibile on line. Non si trovano trascrizioni integrali o parziali e neanche immagini.

In conseguenza della vana ricerca tra i siti internet, mi sono rivolto direttamente alla fonte. Ho inviato la seguente e-mail all'"International Court of Justice" con sede all'Aia.



--- inizio e-mail ---

Inviato: martedì 13/06/2006 18.54

Oggetto: information about record 33456/06

Testo: I'm looking for information about "6 June, record 33456/06, Seborga v. Italy" or similar document pertinent to Seborga.

Exist this document? There is a link? Can you send me a copy by email?

Thank you.

[omissis]

--- fine e-mail ---



La traduzione inglese non è certamente delle migliori ma il concetto risulta sufficientemente chiaro.

Il giorno dopo, in risposta alla mia e-mail ricevo il seguente messaggio di posta elettronica:



--- inizio e-mail ---

Inviato: mercoledì 14/06/2006 9.55

Oggetto: RE: information about record 33456/06

Testo: Sir,

The instance/document mentionned in your email is not ICJ-related.

Thank you for your enquiry.

[omissis]

Kind regards

[omissis]

--- fine e-mail ---



Una simile e-mail di verifica del documento, rivolta all'agenzia stampa autrice della nota, non ha ancora avuto risposta.

Ad oggi (18 giugno 2006) di questo documento non si sa nulla e all'"International Court of Justice" non si trova. Oltretutto sembrerebbe che per presentare un caso alla "Corte", sia necessario essere in qualche modo membro o parte delle Nazioni Unite e non vengano accettati casi segnalati da "privati". Nasce quindi un altro dubbio relativo a chi avrebbe presentato il "ricorso".

Resto disponibile a pubblicare su questa pagina nuove informazioni anche in favore della tesi del Principato.

Ghe.Ra. autore