portale culturale e turistico per Genova e la Liguria
 
immagine di presentazione
1861-2011 Anniversario Unità Italia

"Tricolore Mameli - 1847"

separatore cerca nel sito e nel web con google cartoline elettroniche due minuti e mezzo separatore link a Museo Virtuale Nino Besta separatore link a pegli.com link a villapallavicini.info link al Comitato per la Difesa di Pegli e del suo Territorio link a Fin All Serramenti link all'Archivio della Toponomastica Ligure link a ghe.ra. separatore

p.i. 03851470108

separatore Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!
 
titolo Alghero
          la cappella dei genovesi
          nella chiesa del Carmelo


Alghero, carrer dels Doria Il centro storico di Alghero in provincia di Sassari, costituisce di per sé una traccia storica della presenza genovese in Sardegna risultando la città fondata dalla famiglia Doria. L'architettura della parte più antica del centro urbano, pur avendo subito gli influssi della dominazione aragonese, mantiene evidenti richiami alle origini genovesi. Un esempio molto significativo della storica presenza in Alghero è rintracciabile nella chiesa del Carmelo localizzata nel tratto meridionale dei bastioni.

Alghero, chiesa del Carmelo Alghero, cappella dei genovesi

Il complesso religioso originale comprendeva oltre alla chiesa, probabilmente edificata nel 1644, un convento dei frati carmelitani. Oggi però la struttura conventuale risulta trasformata in edificio abitativo.

Di rilievo per la storia genovese è la terza cappella di destra, la più vicina all'altare maggiore. L'altare rococò in marmo policromo oggi ospita la statua della Madonna dei Desemparats, ovvero gli esclusi dalle attività lavorative, ma sono evidenti, nel resto della struttura, i simboli della Repubblica di Genova. Proprio nella parte bassa, tra i marmorei disegni che ornano la mensa dell'altare, spicca lo stemma di Genova sormontato dalla corona ducale.

Alghero, cappella dei genovesi Alghero, cappella dei genovesi

Al di sopra della mensa, con ai fianchi quattro colonne tortili in finto marmo nero africano con capitelli corinzi dorati, era collocata nella nicchia centrale una statua di Santa Caterina Fieschi. L'originale simulacro, ormai andato perduto, è stato sostituito con una copia della Madonna dei Desemparats donata nel 1963 dalla Città di Valencia.

Alghero, cappella dei genovesi L'altare, sulle cui colonne sono appoggiati quattro angeli, è sormontato da un secondo stemma della Repubblica di Genova con corona ducale e grifoni ai fianchi.

La cappella fu realizzata a Genova a spese dei genovesi del III° Ordine del Carmelo ed utilizzata per la sepoltura dei mercanti connazionali in Alghero.

Ghe.Ra. autore
14 01 2008 data inserimento