portale culturale e turistico per Genova e la Liguria
 
presentazione_15.jpg
 
titolo Banco di San Giorgio

Il Banco di San Giorgio nasce il 23 aprile 1407 su iniziativa del Governatore francese Boucicaut per organizzare definitivamente il debito pubblico genovese.

GiÓ nel 1148 la Repubblica di Genova Ŕ costretta a contrarre un debito con i cittadini per sostenere le spese di guerra contro i Saraceni che occupavano la Spagna. Alla sempre pi¨ fiorente economia dei genovesi, si contrappone un disastroso bilancio dello stato. Per ogni prestito, viene costituita una societÓ. Nel 1252 vengono tutte riunite in un'unica del valore di 2'800'000 lire suddivise in 28'000 luoghi.

Le finanze statali peggiorano, i debiti crescono e le nuove societÓ vengono nuovamente riunite nel 1332 nella "Compera Magnae Pacis". I debiti crescono nuovamente e rapidamente. Nel 1346 le 27 societÓ esistenti vengono riorganizzate in 6 "Compere del Capitolo".

Solo il 23 aprile 1407 Boucicaut istituisce le "Compere di San Giorgio" per riunificare ed amministrare il debito pubblico. Il "San Giorgio" riduce al 7% la rendita dei "luogatari" e trattiene l'1% per le spese d'amministrazione. La nuova societÓ diventa in realtÓ una vera e propria istituzione accollandosi la responsabilitÓ di riscuotere le tasse e le gabelle per conto della Repubblica, pagare le spese dello stato, emettere i nuovi luoghi e pagare le rispettive rendite.

Il Banco di San Giorgio sostituisce la Repubblica non solo nell'amministrazione del debito pubblico ma anche nella gestione di monopoli e nel governo di alcuni territori e maone.

Nonostante l'unificazione, alle compere di San Giorgio se ne affiancano almeno tre indipendenti e successivamente estinte.

Nel 1539 accertata l'impossibilitÓ di estinguere il debito pubblico lo si tramuta in perpetuo con il "Magno Contratto di Consolidazione".

Nel 1805, per volontÓ di Napoleone, il Banco viene sciolto.

Ghe.Ra. autore

separatore

titolo glossario
          glossario del banco di san giorgio


consoli = amministratori;
luogo = 100 lire di credito;
luogatario = creditore;
colonna = insieme di luoghi di un singolo luogatario;
compere = insieme di tutti i luoghi.

separatore